Renzi svende le Tremiti per duemila euro l’anno

FERMIAMOLI!! PROPOSTA CONTRO LO SFRUTTAMENTO DELLE ISOLE TREMITI Le ricerche petrolifere autorizzate dal MISE davanti all’Arcipelago delle Isole Tremiti frutteranno al Governo italiano la cifra di 1.929,292 euro l’anno (5,16 euro per chilometro quadrato). Lo denuncia Angelo Bonelli, della Federazione dei Verdi, precisando che “la domanda è stata presentata quattro anni fa ma pensavamo che, visto il trascorrere di tutto questo tempo, non fosse stata accolta. E invece poco prima di Natale ecco qui il decreto. In questo modo si va ad intaccare un’oasi naturale, come ne sono state intaccate tante altre in Italia per le esplorazioni petrolifere, dall’Adriatico al Canale di Sicilia. Questa concessione alzerà un polverone: già in agosto i pescatori delle Tremiti hanno protestato contro questo provvedimento”. “Di fronte a questa somma, cosa vuole che dica? Se serve a risanare il bilancio dello Stato, ben venga”: il sindaco delle Isole Tremiti, Antonio Fentini, commenta così l’autorizzazione a ricerche petrolifere dinanzi alle stesse isole rilasciata dal Governo con decreto il 22 dicembre scorso alla società Petroceltic Italia. “Ho ricevuto la comunicazione da Roma tre giorni fa ed ho chiamato subito il presidente della Regione Puglia – riferisce il sindaco – ma io mi chiedo: può un governo decidere senza tenere conto del parere delle Regioni, alcune delle quali hanno proposto i referendum contro le trivellazioni? Noi siamo un piccolo comune, abbiamo fatto insieme ad altri diverse manifestazioni, qui e a Peschici, Manfredonia, anche con il compianto Lucio Dalla. Tutto per fermare questa idea”. Per il primo cittadino delle Tremiti le tecniche che dovrebbero essere usate per le ricerche di idrocarburi in mare sarebbero peraltro molto invasive. “Verrebbero utilizzate piccole esplosioni che fanno impazzire la fauna marina. Tutto questo in Puglia, dove ci sono 135mila addetti alla pesca. Per non parlare dei danni che ci sarebbero per il turismo, altra nostra risorsa”.

Potrebbero interessarti